luoghi da visitare in sardegna, monte limbara, tempio pausania, itinerari

Non solo mare:
10 luoghi da visitare in Sardegna per tutte le stagioni

I 10 luoghi da visitare in Sardegna che vogliamo proporti si trovano nella parte Nord della Sardegna, quella in cui si trovano chilometri di coste straordinarie e paesini semplici dalle antiche tradizioni. Le zone interne del Nord Sardegna sono speculari per bellezza alla costa, e vale davvero la pena visitarli, sentire e vivere le particolarità. Tutti i luoghi sono facilmente raggiungibili dal nostro Agriturismo.

Tempio Pausania: alla corte del granito

Tempio Pausania resta la cittadina più rappresentativa della Gallura. Le sue costruzioni di granito e il centro storico ne fanno un vero gioiello di architettura settecentesca, ricca di musei e di parchi naturali e cittadini. Qui potrai trovare fontane di acqua fresca, zone rilassanti per i tuoi pic-nic, panorami di foreste e tramonti sulle rocce. 

Leggi anche: guida su Tempio Pausania

Luogosanto: tra castelli e sentieri medievali

Tra i 10 luoghi da visitare in Sardegna, Luogosanto è una piccola e graziosa magia che si trova lungo la strada tra Tempio Pausania e Palau. Per anni meta del turismo religioso, oggi Luogosanto sta diventando punto di riferimento per il turismo sportivo: mountain bike, escursioni, bouldering ne fanno una delle mete preferite anche lontano dall’estate. Chiese, castelli, fortezze, querce secolari, e sentieri medievali vi porteranno lontano nel tempo!

Leggi anche: Cosa vedere a Luogosanto?

Luras: camminando tra i dolmen

A circa 10 minuti da Tempio Pausania, lungo la strada per Olbia, incontriamo Luras, un piccolo paesino bilingue: qui si parla sia il sardo sia il gallurese. Oltre a questo, Luras è immerso in un territorio ricco di acqua e di preziosi reperti storici: oltre al Museo Galluras e dell’Agabbadòra, sopravvivono ancora i dolmen, le antiche tombe del Neolitico.

Leggi anche: I dolmen di Luras

Olivastri millenari

Sempre nel territorio di Luras è possibile continuare a stupirsi grazie alla generosità della Natura: olivastri millenari dai fusti immensi sono visitabili nei pressi del bacino del Lago Liscia. Invecchiare bene qui in Sardegna è un dato di fatto!

Leggi anche: Come raggiungere gli Olivastri Millenari

Museo del Sughero a Calangianus

Per imbottigliare o stappare una bottiglia di vino, il protagonista è sempre lui: il tappo di sughero. Calangianus è la patria del sughero sardo dal 1800: qui il sughero non è stato soltanto un prodotto da esportare, ma un modo di vivere la natura e di stare assieme. Il Museo del Sughero racconta tutto questo all’interno di un convento del 1700 grazie ad antiche macchine, foto, e mostra i momenti della lavorazione del sughero.

Leggi anche: Museo del Sughero a Calangianus

Nuraghe Majori

Si trova a 5 minuti da Tempio Pausania ed è uno dei resti della civiltà nuragica meglio conservati in Gallura insieme al Nuraghe Izzana. Il Nuraghe Maojori è gestito dalla Cooperativa Balares, aperto tutto l’anno: dal Majori è possibile vedere le posizioni degli altri nuraghi e saperne un po’ di più su quest’antica e misteriosa civiltà. Ah, non dimenticate i piccoli pipistrelli, i veri abitanti del Nuraghe!

Scopri: il Nuraghe Majori a Tempio Pausania

Valle della Luna ad Aggius

La vista della Gallura, con le sue rocce modificate dal vento e dalla pioggia, ricorda un panorama grigio come quello della Luna. La Valle della Luna si trova nella strada per Trinità D’Agultu, subito dopo Aggius. Percorrendo la strada che ci porta al Belvedere non possiamo fare a meno di restare incantati: la Testa di Platone e la Valle ci spingono alla ricerca di un’ancestrale bellezza. Dopo il Belvedere, sulla destra, parte il sentiero che ci porta al meraviglioso Nuraghe Izzana, su due piani, perfettamente visitabile.

Leggi anche: alla scoperta della Valle della Luna

Monte Limbara: Punta Bandiera

Poco sopra Tempio Pausania, spicca il Monte Limbara alto 1359 metri. Si tratta del terzo gruppo montuoso più importante dell’isola, dopo il Gennargentu e il Supramonte. Il Monte Limbara è la montagna dei galluresi e dei turisti: visitata tutto l’anno sia con la neve, sia nelle sue giornate di sole grazie ad un vegetazione ombrosa e alle sue falde acquifere. I sentieri che lo attraversano sono speciali emozioni che non si dimenticano: Punta Bandiera ci porta sulla cima, lontano dal caos delle antenne per una vista davvero mozzafiato.

Leggi anche: Punta Bandiera, in cima al Monte Limbara

Monte Limbara: Punta Giogantinu

luoghi da visitare in sardegna, punta giogantinu, madonna della neve tempio pausania,

Superato il passo di Vallicciola, il suo parco di querce e sequoie californiane, si sale verso la statua della Madonnina della Neve e la sua chiesa. Da non perdere il panorama verso la Corsica visibile dalla statua e il sentiero dietro la chiesa che ci porta al versante Ovest del Limbara.

Leggi anche: Punta Giogantinu

Le Cascate del Monte Limbara

Il Monte Limbara non finisce mai di stupire: apprezzerai oltre ai panorami, i suoi sentieri e le sue cascate che durante la stagione estiva, creano delle vere e proprie piscine naturali.

Leggi anche: Le Cascate e le Piscine del Monte Limbara

Condividi su: