tomba dei giganti di arzache, tomb li lolghi, agriturismo la cerra

Tomba dei Giganti di Arzachena:
Moru, Li Lolghi e Coddu Vecchiu 

La storia delle tombe dei giganti 

I monumenti presenti nel territorio di Arzachena si distinguono soprattutto per le tombe dei giganti. Parliamo di tombe comunitarie che in Sardegna sono molto numerose e particolari: probabilmente rappresentano una sorta di evoluzione di architettura funeraria che ha inizio con il dolmen, il classico e semplice monumento megalitico formato da lastre di pietra verticali e orizzontali del Neolitico. La tomba dei giganti per la sua imponenza, invece si presta ad accogliere molte sepolture. Oltre a quelle di Arzachena, nel territorio gallurese ricordiamo anche quella di Lu Brandali a Santa Teresa di Gallura. La parte dedicata al culto è caratterizzata dalla forma di un semicerchio, detta esedra, con pietre verticali conficcate nel terreno. Al centro, spicca la stele centinata, la più lunga e imponente. Dalla forma ricaviamo non soltanto l’idea di un luogo dove conservare fisicamente le sale dei morti, ma anche un punto di contatto che mira a collegarsi con i defunti.

tomba dei giganti di arzachena, agriturismo la cerra
Schema della tomba dei giganti

Tomba dei Giganti di Moru

La prima tomba dei giganti di Arzachena è quella di Moru: si tratta di un monumento sepolcrale che fa riferimento alla comunità che viveva presso la zona del Nuraghe Albucciu. Possiede un prospetto a filari, ingresso con architrave ed è costituita da un corridoio rettangolare coperto, da lastroni. Rispetto a Li Lolghi, Malchittu e Coddu Vecchiu, viene meno la monumentalità del sito: qui prevale la semplicità. 

tomba dei giganti di arzachena, tomba di giganti di moru, agriturismo la cerra
Corridoio sepolcrale (Tomba dei Giganti di Moru)

Gli scavi hanno restituito elementi di notevole interesse: nel corridoio sepolcrale sono stati rinvenuti vasetti, tazze e ciotole dell’età del Bronzo Medio. Particolari sono due pugnali e una spada in bronzo, ora conservata al Museo Sanna di Sassari.

La Tomba dei Giganti di Li Lolghi

Li Lolghi (in gallurese i cerchi) si trova in zona Li Muri, sempre ad Arzachena. Qui si trova anche la necropoli, mentre a circa 200 metri si trova la tomba posta su una collina e visibile anche da lunghe distanze. Difatti la stele monolitica è alta quasi 4 metri e ai suoi lati, vi si trovano 14 lastroni infissi a coltello che delimitano l’esedra. La tomba è lunga 27 metri e presenta una camera di sepoltura costruita in più fasi che corrispondono al cambiamento e all’evoluzione sociale-economica dell’insediamento. 

Nella parte terminale del corridoio sepolcrale scopriamo una zona a due piani, probabilmente di particolare sacralità, che poteva accogliere offerte funerarie. Nella parte terminale del monumento anche si trova la parte più antica della tomba, pavimentata a lastre di granito. La fase più antica della tomba dei giganti di Li Lolghi corrisponde all’età del Bronzo Antico.

Tomba dei Giganti di Coddu Vecchiu

L’unità archeologica cui fa riferimento la tomba dei giganti di Coddu Vecchiu è quello del Nuraghe la Prisgiona, situato a circa 600 metri di distanza.

Il monumento sepolcrale è il risultato di due momenti costruttivi distanti nel tempo: si parla di Bronzo antico e Bronzo recente. Risalta nel monumento la stele centinata di posizione centrale: è formata da due elementi sovrapposti. Nella parte inferiore si apre il portello arcuato, simbolo della comunicazione tra il mondo dei vivi e dei morti, che guida la galleria lunga 10 metri.

Come raggiungere le Tomba dei Giganti di Arzachena?

La tomba dei giganti di Li Lolghi, così come quella di Coddu Vecchiu, si trovano a 30 minuti dal nostro Agriturismo: segui la mappa .

Scopri altri itinerari della tua vacanza in Gallura!

Fonte: Gallura Preistorica di P. Mancini
Condividi su: